Le aziende devono puntare su Instagram

Le aziende social media friendly devono puntare su Instagram per incrementare le vendite verso il pubblico dei giovani.

Secondo una ricerca di Piper Jaffray, pubblicata dal Wall Street Journal, gli adolescenti hanno stilato la seguente classifica delle piattaforme social:

  • Instagram preferito dal 33% degli intervistati
  • Twitter 20%
  • Snapchat 19%
  • Facebook.

clienti giovani per le aziende Dati di questo tipo sono spesso in contraddizione con report fatti da altri analisti ed altre agenzie altrettanto stimati poichè i social network sono in continua evoluzione, repentina come il cambiamento di gusti dei ragazzi che li utilizzano.

Ogni utente dei social media segue un percorso a sè, ricerca determinate caratteristiche per un determinato momento, segue i trend della moda, si adegua a linguaggi e metodologie di comunicazione velocemente e tanto presto è capace a lasciare tutto e ricominciare da capo su altri lidi.

Secondo il report di Piper Jaffray i giovanissimi hanno scelto Instagram, Twitter e Snapchat a Facebok perchè sono piattaforme più smart e perchè sono meno affollate da adulti. Social intuitivi, ma che possano offrire attività complesse e soprattutto che possano dare più privacy agli utenti.

E’qui che si devono concentrare i brand che anno un pubblico di giovani; le aziende devono imparare a comunicare con tweet di 140 caratteri o tramite immagini.

Ma chi vuole vendere via web potendo gestire le richieste degli utenti e dei clienti tramite canali social non deve abbandonare Facebook, che rimane sempre il leader del settore. Anche se i giovani scelgono altre piattaforme, molti rimangono egualmente iscritti a Facebook. Il servizio di rete di Mark Zuckerberg oltretutto è il proprietario di Instagram, acquisito nel 2012 per 1 miliardo di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.