Con blog e social network è sempre più un turismo 2.0

Nell’era dei social network e dei blog, il turismo è sempre più “2.0”con le agenzie on line e le recensioni sul web, alle quali si affida un europeo su 3.

I dati emergono della ricerca realizzata da Redshift Research per Text 100 e dalla BTO 2012 – Buy Tourism Online – di Firenze, una 2 gironi che termina oggi.

bto 2012 firenze

La vacanza è sempre più mirata e nulla è dato al caso, così che oltre al “saggio” consiglio di parenti ed amici, si ricorre al web:  l’87% dei giovani  al di sotto dei 34 anni usa Facebook per scegliere la propria destinazione, mentre più del 50% del campione utilizza per questo scopo Twitter, Pinterest e gli altri social media.

Il web non ci occorre solo per definire luoghi e calendari dei nostri viaggi, cerchiamo di poterne usufruire anche durante la vacanza stessa. Di seguito alcune percentuali relative al campione consultato per la ricerca:

  • circa il 70% degli intervistati utilizza dispositivi mobili come gli smartphone o i tablet per restare in contatti con i propri amici o parenti
  • il 43% li usa per poter fare scatti fotografici
  • il 20% per rimanere aggiornato sui temi d’attualità
  • mentre è ancora in viaggio, il 52% condivide foto e video della propria villeggiatura ed il 25% ne scrive la recensione in tempo reale

L’88% sceglie di portare con sé un dispositivo Wi-Fi o 3G e circa il 50% degli intervistati dichiara che utilizzerebbe di più i social media se in viaggio avesse accesso a una connessione Wi-Fi gratuita.

E’ chiaro che agli italiani piace viaggiare e le prenotazioni sono in crescita, in particolare quelle effettuate tramite online travel agency.

Gli addetti ai lavori, albergatori, esperti di turismo, blogger e social media marketing manager hanno definito le strategie per l’anno venturo basandosi su 2 parole chiave: promozione e condivisione.

Anche gli enti del turismo e le amministrazioni locali si stanno muovendo verso il turismo 2.0, ad esempio le Regioni hanno dei profili su Twitter; l’Emilia Romagna e le Marche sono state definite le più efficienti nell’utilizzo del social network per le attività promozionali, mentre la Toscana e la Puglia detengono il maggior numero di followers.

Che sia montagna, mare, città d’arte, tu cosa aspetti a cercare in rete la meta per la tua prossima vacanza?!

 

 

3 commenti su “Con blog e social network è sempre più un turismo 2.0”

  1. Ciao Mattia,
    l’articolo è di Novembre, quindi è difficile andare a memoria; rileggendo sul sito dedicato all’evento emerge che la ricerca dovrebbe essere stata presentata durante il primo giorno di incontri dedicati al mercato italiano.

    Grazie del commento
    La Redazione Web di Teleperformance Italia

Rispondi a Redazione Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.