Ai dipendenti Teleperformance piace la raccolta differenziata

Il nostro pianeta è importante, perciò crediamo fermamente che tutti, per primi i dipendenti Teleperformance debbano salvaguardarlo iniziando dai piccoli gesti quotidiani come la raccolta differenziata.

Una delle azioni da mettere in atto per proteggere  l’ambiente è quella di differenziare i rifiuti, una buona regola che speriamo diventi un’abitudine e che permette, da un lato di ridurre i quantitativi di rifiuti che vengono raccolti nelle discariche e, dall’altro, di riutilizzare questi stessi materiali nel ciclo produttivo.

Tuttavia, a volte ci sono ancora dubbi su come suddividere i rifiuti nel modo corretto: a chi non è capitato di fermarsi davanti ai contenitori e non sapere esattamente dove inserire il rifiuto che si ha tra le mani? A noi è successo ed ecco perché vogliamo condividere con voi quanto abbiamo scoperto.

Plastica: possiamo buttare nei cassonetti le bottiglie di acqua e di altre bevande, i contenitori dei prodotti per la pulizia della casa e della persona (bagnoschiuma, detersivi..), gli imballaggi degli alimenti e le vaschette di polistirolo, ricordandosi sempre di eliminare dai contenitori eventuali residui di prodotto prima di inserirli nei cassonetti. Non possiamo invece inserire giocattoli, contenitori di colle e vernici, borse, custodie di CD, portadocumenti o accessori auto.

Carta: possiamo inserire nei cassonetti giornali, riviste, scatole e scatoloni, quaderni, libri, piatti e bicchieri non usati. Al contrario non sono riciclabili bicchieri e piatti usati, carta oleata o plastificata (ed esempio quella che si usa nei banchi dei supermercati per confezionare gli insaccati), tovaglioli usati o scontrini. Ricordate che in alcuni comuni è possibile inserire nel cassonetto della carta anche il Tetrapak, informatevi!

Alluminio: in questo contenitore possiamo inserire i barattoli del cibo in scatola (sempre dopo aver eliminato i residui di cibo!) bombolette spray e lattine.

Vetro: via libera a bicchieri, bottiglie senza il tappo e barattoli ma non agli specchi.
Organico umido: oltre agli scarti alimentari possiamo buttare in questo contenitore scarti di potatura, le lettiere degli animali e i fazzoletti usati.

Tutto quel che resta va inserito nel cassonetto dell’ indifferenziato: specchi, pannolini, carte oleate o plastificate, piatti in ceramica, indumenti …

Ricordate infine che esistono appositi contenitori speciali  per raccogliere abiti, batterie e medicinali.

E ora non  resta che augurarvi una buona raccolta differenziata!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.