Earth Overshoot Day

Teleperformance Italia aderisce all’Earth Overshoot Day che cade oggi 29 Luglio , in anticipo rispetto al 2020. A partire da domani, l’umanità avrà esaurito interamente le risorse prodotte in un anno dal pianeta: d’ora in poi e per tutto il 2021, vivremo sfruttando più risorse di quelle che la Terra può offrire per quest’anno, di fatto aumentando il nostro già enorme debito ecologico. Lo scorso anno, complice la pandemia, l’Overshoot Day a livello globale è caduto il 22 agosto; non per merito di un’umanità più consapevole, ma solo per via della diminuzione della raccolta di legna e delle emissioni di CO2 conseguenti al lockdown.

In particolare, gli esperti hanno valutato le variazioni di emissioni di carbonio e la biocapacità forestale partendo dal 1° gennaio 2021. I risultati parlano di un aumento del 6,6% dell’impronta di carbonio per il 2021 rispetto allo scorso anno, e allo stesso tempo di una diminuzione dello 0,5% della biocapacità forestale globale.

Sì, perché nonostante nel 2020 si sia registrato una lieve diminuzione dell’impatto delle attività umane per via del lockdown, già nella seconda metà dell’anno le emissioni sono aumentate nuovamente. Alla fine dell’anno, le emissioni totali risultavano inferiori del 5,8% rispetto a quelle del 2019, ma non si può comunque parlare di dati significativi per la crisi ambientale.

Per l’Italia, l’Overshoot Day del 2021 è caduto il 13 maggio: da quella data, siamo in debito con la Terra. Se in tutto il mondo si registrasse lo stesso livello di consumi di risorse raggiunto nel nostro Paese, servirebbero quasi 3 Terre (per la precisione, 2,8) per soddisfarne la richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.