Il riscaldamento globale infiamma le acque del Mediterraneo

Il Mediterraneo si sta surriscaldando più di due volte più velocemente della media. Ma il livello delle sue acque si alza meno della media, 2,5 mm l’anno contro i 3,1 mm a livello globale e quasi la metà del mar Baltico (4,5 mm ogni anno). Sono alcuni dei dati sull’impatto del riscaldamento globale sullo stato di salute dei mari e degli oceani del Pianeta forniti da Copernicus, il servizio di monitoraggio satellitare dell’Unione Europea.

Uno degli hotspot segnalati nel nuovo rapporto sull’impatto del riscaldamento globale è Venezia“A causa di una combinazione di eventi concomitanti – livello medio del mare insolitamente alto, alta marea primaverile e condizioni meteorologiche locali e regionali estreme – nel 2019 a Venezia si è verificata una serie senza precedenti di eventi di acqua alta eccezionalmente forti. Il livello dell’acqua è salito a un massimo di 1,89 m, il livello più alto registrato dal 1966, allagando oltre il 50% della città tra l’11 e il 18 novembre 2019”, registra Copernicus.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.