Il lavoro al Call Center di Fiumicino di Gabriele

Il lavoro al Call Center di Fiumicino raccontato da Gabriele, operatore di una campagna inbound per il sevizio clienti di un’importante compagnia aerea.

Redazione: Ciao Gabriele, raccontaci qualcosa di te e della tua giornata tipo quando sei in Teleperformance

Gabiele: Ciao, sono a completa disposizione

R: Da quanto tempo lavori in Teleperformance?

G: Sono in TP da 3 anni…già 3 anni! E’ proprio vero che “il tempo vola”..specialmente quando a lavoro concili l’impegno quotidiano a momenti di svago tra colleghi.

R: E’ un vecchio detto, ma è proprio vero! Di cosa ti occupi?

G: Mi occupo di prenotazioni di viaggi e cambi di biglietti aerei per delle campagne dedicate di una delle più importanti compagnie aeree; ma anche di rimborsi per un’altra azienda sempre legata al mondo dei viaggi aerei..un nome che tutti voi conoscete e sapete apprezzare per puntualità e comodità durante i vostri spostamenti.

R: Ah, certo! Non c’è dubbio, la comodità è fondamentale nei viaggi. Il tuo lavoro è sicuramente interessante e molto delicato, l’aeroplano è il mezzo più usato sia per le vacanze, specialmente in questo periodo estivo, sia per le trasferte di lavoro. Ti è mai capitato di dover prenotare un volo per altri colleghi di TP?

G: No, non a me direttamente; ma so che capita che dipendenti di Teleperfomance si spostino per andare dai committenti o per mettersi in contatto tra le sedi.

R: Da quanto invece sei impegnato in questa area?

G: Da 1 anno circa. Tante operazioni su terminale sono diventate automatiche, sono preciso e veloce soprattutto nell’attività di After Call Work. C’è da ammettere anche che la compagnia spesso aggiorna le offerte e miglira i sistemi, quindi c’è sempre da imparare!

R: Ottime osservazioni! Spiegaci come si svolge la tua giornata tipo?

G: Arrivo in postazione sempre in anticipo per cercare di essere sempre io a ricevere la prima chiamata della giornata! Ma prima ancora ho bisogno di un buon caffè caldo..appena ho la pausa infatti vado a prendermene un altro. Poi, carico, torno a risolvere i problemi dei vari passeggeri che vanno in vacanza…beati loro 🙂 !

R: Eh, si beati loro 🙂 ! Gabriele, raccontaci i tuoi compagni di stanza…

G: siamo lo stesso gruppo sin dall’inizio, dalla formazione prodotto;  dicono che siamo un bel team ed effettivamente è vero, c’è un buon affiatamento.

R: Un gruppo affiatato permette di lavorare sereni e di svolgere al massimo il proprio ruolo. Qual’è l’aspetto che ami di più del tuo lavoro?

G: Il” grazie” dei clienti che apprezzano il mio aiuto. Mi gratifica e mi da la carica anche nei momenti di stanchezza o di flussi di lavoro importanti.

R: E cosa cambieresti?

G: Passiamo alla prossima domanda… 🙂

R: dato che ti avvali della facoltà di non rispondere, passiamo oltre; qual’è l’oggetto a cui non puoi rinunciare sulla tua scrivania?

G: L’alfabeto iata… alfa, bravo, charlie, delta, etc…

R: immagino si tratti di codici da aeroporto, ma mi hai fatto venire in mente Full Metal Jacket. Gabriele, ti ringrazio per la tua disponibilità e ti auguri una buona giornata lavorativa, ma prima conludo con l’utima domanda di rito; c’è una cosa che non hai mai detto al tuo capo?

G: Li vuoi quei kiwi?

R: 🙂 vabbè, meglio che ti offra un caffè, forse è ora.

6 commenti su “Il lavoro al Call Center di Fiumicino di Gabriele”

  1. paola de vecchis

    Solo un commento: peccato che su commesse di compagnie aeree in TP Parco Leonardo non abbia mai lavorato nessun Gabriele…..! lo so per certo confrontandomi con tutti i colleghi delle commesse in questione, forse sarebbe il caso di far controllare precedentemente ciò che l’azienda va a pubblicare sul sito, come in questo caso, rischia di fare davvero una brutta fgura…!

    1. Ciao Paola,
      durante il fine settimana inseriamo un filtro automatico per i commenti ed il tuo intervento è stato “moderato” dal sistema.

      Per motivi editoriali La Redazione Web di Teleperformance Italia ha deciso di intervenire sul testo dell’intervista, rilasciata tempo addietro da un nostro collega, senza tuttavia stravolgerne il senso. Non siamo riusciti a contattare il protagonista dell’intervista, motivo per il quale abbiamo optato per omettere la foto di cui siamo in possesso ed adottare il nome fittizio “Gabriele”.

      Ti ringraziamo per il tuo intervento e per l’attenzione che rivolgi ai nostri articoli.
      La Redazione Web di Teleperformance Italia

  2. paola de vecchis

    Provo a reinserire il mio commento, sono certa che l’azienda, che si ritiene trasparente in tutte le sue comunicazioni, non voglia impedire ai suoi dipendenti di lasciare commenti, nel rispetto della democrazia e della libertà di parola, sicuramente non è apparso per qualche motivo tecnico.

    COMMENTO:

    Non esiste, su commesse di compagnie aeree in TP Parco Leonardo, nessun Gabriele…..! lo so per certo confrontandomi con tutti i colleghi delle commesse in questione- :(((

  3. Grazie per la pronta risposta, mi dispiace solo che il mio collega, operatore modello ed esempio per tutti noi, non abbia potuto avere il suo momento di meritata celebrità, con la sua propria foto ed il suo proprio nome, come è stato fatto per tutti gli altri dipendenti di Parco Leo intervistati e pubblicati sul presente blog. Rimango però basita sul fatto che, proprio in questa Azienda, in tutte le formazioni delle varie campagne, mi è stato sempre insegnato quanto fosse importante ricordare i nomi dei clienti che ci contattano. Come è possibile quindi, in questo caso, ricordarsi le parole di un intera intervista e dimenticarsi il nome dell’intervistato tanto da doverne adottare uno fittizio? Che dire, mi dispiace solo per il mio collega, spero che non se ne abbia troppo a male. Grazie e saluti

  4. Gentili lettori, siamo costretti a non pubblicare alcuni dei post ricevuti, poiché contengono espressioni poco decorose e offensive. I contenuti che possano ledere la sensibilità altrui o siano offensivi verso colleghi e clienti non sono accettabili in questo blog: le regole d’oro spiegano bene come comportarci in questo spazio.

    Siamo disposti a pubblicare qualunque commento, purché la conversazione si mantenga nell’ambito della buona educazione e nel rispetto di tutti.

    Prima di inviare commenti, invitiamo pertanto a rileggere le regole d’oro a questo link: http://www.teleperformanceitalia.it/le-regole-doro/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.