Sfida a tennis da tavolo tra operatori e supervisor Call Center

Ripartono gli Olympic Games di Teleperformance Italia con in programma una nuova ed avvincente sfida tra operatori e supervisor Call Center nel torneo di tennis da tavolo.

Il 6,7 e 8 Giugno 2012 non prendete impegni! Ci incontreremo tutti presso l’ASD Tennis Tavolo Taranto in via Viola, 5, per tifare i nostri campioni.

Il regolamento prevede che ogni squadra giochi due partite: un singolo ed un doppio, proprio come avviene per la Coppa Davis.

Ritroveremo, come da regolamento dei Giochi Olimpici di TP, le stesse squadre che hanno partecipato all’entusiasmante torneo di calcetto. Siamo curiosi di scoprire gli atleti che i nostri capitani metteranno in campo.

La squadra dell’Ufficio Sinistri, vincitrice del torneo di calcetto, riuscirà a mantenere lo scettro e a distanziarsi ancora di più dagli avversari? I nostri colleghi sul rettangolo verde hanno già dimostrato grinta, possesso palla e fiuto del goal; questa volta dovranno esaltare le loro doti di agilità sotto rete, riflessi pronti e polso ferreo.

Lo scopriremo presto, nel frattempo auguriamo a tutti i campioni un forte in bocca al lupo!

Ci sarà da divertirsi!

2 commenti su “Sfida a tennis da tavolo tra operatori e supervisor Call Center”

  1. alessandro lomartire

    I giochi olimpici, per definizione e tradizione, coinvolgono un enorme numero di atleti provenienti da ogni parte del mondo ed è il luogo dove lo spirito decoubertiano impera.
    A TP Taranto, invece, si celebrano i giochi “elitari”, dove gli atleti sono stati “scelti” dai capitani, in base a personali conoscenze. Non è stato fatto un reclutamento vero e proprio o un invito all’autocandidatura. Inoltre, il regolamento che prevede squadre fisse per tutte le discipline, limita la partecipazione a questa persino lodevole iniziativa a sole 150 persone, appena il 10% della forza-lavoro presente in sede. E’superfluo ricordare poi, che tra gli atleti impegnati nella manifestazione, ci siano pochissimi operatori, poichè gran parte dei partecipanti appartiene ai SV, FM etc etc etc
    Avrei visto, ad esempio, di buon occhio, un allargamento della partecipazione a chiunque avesse voluto candidarsi, anche allargando il numero delle squadre o aprendo e chiudendo le squadre ad ogni disciplina, vietando, però, i “cambi di casacca”.
    Mi auguro che le mie parole siano prese come momento di miglioramento e di perfezionamento di una così bella idea.

    Cordialmente

    Alessandro Lomartire

    1. Grazie Alessandro del tuo commento. Vediamo di darti una risposta completa.

      Quando abbiamo iniziato a sviluppare ” Gli Olympic Games” avevamo ben chiari alcuni concetti da realizzare:

      • Originalità dell’iniziativa
      • Apertura della stessa al maggior numero di dipendenti ( tutti a prescindere dal ruolo)
      • Partenza in tempi brevi consapevoli della necessità di colmare un vuoto
      • Fare dell’evento un momento di aggregazione in-out TP mettendo da parte, anche se per pochi momenti, cuffie ,numeri, volumi di traffico, stress lavorativo.

      Alla fine dell’anno faremo insieme il bilancio. Sottoliniamo alcuni aspetti:

      – a Marzo abbiamo pubblicizzato il tutto con avvisi in bacheca e comunicazioni varie attraverso i nostri strumenti comunicativi.
      – Crediamo che la Componente Operatori sia ben rappresentata con circa 100 adesioni ma sicuramente il tuo intervento ci dà la forza ed energia per ambire in futuro a numeri più grandi.

      Ciao e buona navigazione,
      La Redazione Web di Teleperformance Italia

Rispondi a alessandro lomartire Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *