La qualità del lavoro nei call center di TP

La qualità del lavoro in Teleperfomance Roma e Taranto

Dedichiamo questo articolo al lavoro in Teleperformance Roma e Taranto svolto quotidianamente dagli operatori telefonici che offrono costantemente un servizio Contact Center di qualità.

In un mercato dinamico e competitivo, basato sui servizi clienti, l’operatore telefonico gioca un ruolo sempre più importante, per assicurare il successo dell’azienda rispondendo alle esigenze del cliente. La capacità di risolvere i problemi, la conoscenza dei prodotti, delle politiche aziendali e delle buone capacità d’ascolto sono gli strumenti professionali di un operatore. L’obiettivo del suo lavoro è la soddisfazione del cliente ricoprendo così un ruolo strategico nell’assicurare un servizio di qualità, attraverso metodologie sistematiche e soluzioni operative per sviluppare la professionalità e migliorare le performance in questo campo.

La qualità del lavoro nei call center italiani di TPLa crescita dell’e-commerce, dell’assistenza tecnica e delle altre opportunità che offre un servizio di Contact Center evidenziano l’importanza di un valido servizio di Customer Care.

Professionalità e competenze sono gli assi nella manica di un ottimo operatore telefonico: acquisire le competenze tecniche, essere cortese, accogliente, ascoltare il cliente, cogliere e soddisfare i suoi bisogni, gestire i reclami mantenendo la fidelizzazione, sapendosi scusare al momento giusto ma rimanendo risoluto quando la situazione lo richieda.

Dietro a quel numero verde che un qualsiasi cliente compone esiste un mondo formato da professionisti. Si può pensare che sia semplice essere un operatore di Call Center, basta alzare la cornetta e poi metterla giù…

Ma è tutto ciò che sta nel mezzo che fa la differenza. La qualità, appunto, ossia ciò che accade tra il saluto iniziale e i saluti finali. Un impegno quotidiano, in cui gli operatori sono guidati da fondamentali punti di riferimento: i supervisor.
Chi sono i team leader e come si inseriscono alla realtà dei Call Center?

Immaginiamo un allenatore di una famosa squadra di football alle prese con i suoi giocatori. Se è un bravo allenatore osserverà i suoi giocatori, farà in modo che mantengano i loro talenti e punti di forza e li farà allenare sulle loro aree di debolezza per trasformarli in giocatori completi. Se in tutto ciò metterà anche il cuore e la volontà di migliorare le performance altrui, allora siamo al cospetto di un bravo supervisor.

Per creare un Call Center di qualità, un’azienda ha bisogno di persone formate su competenze tecniche, comunicative e relazionali per trasformare i suoi operatori in veri e propri consulenti.
Soltanto così un Call Center diverrà una macchina di qualità ed efficienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.