Recall su chiamate perse, il marketing torna al telefono

Tramite il Social Network Twitter che ha acquistato ZipDial, il marketing torna a lavorare via telefono, grazie ad un sistema che permette il recall sulle chiamate perse.

contact centerLa piattaforma di microblogging ovviamente non smetterà di lavorare con le inserzioni pubblicitarie, continuando a permettere connessioni tra brand e consumatori, ma aggiungerà anche questa nuova applicazione legata alle telefonate.

ZipDial, la startup di Bengalore attiva dal 2010 ed acquistata del Social Media californiano per la cifra di 30 milioni di dollari (dato riportato da Bloomberg) , ha una struttura che consente al cliente di essere ricontattato dalle aziende.

Come funziona ZipDial?

Assegna uno speciale numero telefonico all’inserzionista che l’utente contatta. Fa squillare il telefono e poi aggancia terminando la chiamata; il programma consente al brand di registrare il numero chiamante e di poter così ricontattare l’utente.

Ma a che scopo?

Dà la possibilità agli interessati di essere richiamati, senza dover spendere nulla perchè devono solo effettuare precedentemente una telefonata che non prevede risposta, quindi senza scatto e senza costo. In ogni paese del mondo cambiano i prodotti, i metodi di contatto, le esigenze dei clienti ed anche i costi. In alcune zone del pianeta le tariffe telefoniche e quelle per il traffico dati sono care in confronto al costo della vita, quindi gli utenti potrebbero desistere dal contattare un brand, che a sua volta perderebbe la possibilità di vendita del proprio servizio o prodotto.

ZipDial ha un grande successo nei paesi emergenti e non è un caso che sia in partnership con Procter & Gamble e Unilever, 2 tra le più importanti multinazionali, complessi industriali di beni di consumo.

I vantaggi saranno quindi degli utenti, delle aziende ed anche di Twitter, che tramite il suo canale ufficiale afferma che questa start up renderà il Social Network sempre più accessibile in tutto il mondo e rappresenta un investimento importante in India, uno dei paesi emergenti con crescita più rilevante.

http://youtu.be/C3MjuAlwbng

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.