I numeri del riciclo di rifiuti elettronici del 2012

Ecodom , il Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici, ha presentato i dati relativi al riciclo dei rifiuti elettronici per il 2012.

Il Consorzio gestisce dal 2004 il trattamento dei così detti RAEE, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, con lo scopo di evitare la dispersione di sostanze inquinanti nell’ambiente e massimizzare il recupero dei materiali da reinserire nel ciclo produttivo.

Dai dati presentati risulta che nell’anno appena trascorso sono state raccolte 71.800 tonnellate di materiali da cui sono stati ricavati:

  • 46.468 tonnellate di ferro
  • 1.722 tonnellate di alluminio
  • 1.328 tonnellate di rame
  • 5.892 tonnellate di plastica

Tutto ciò ha evitato non solo l’emissione di 1.200.000 tonnellate di CO2 nell’atmosfera grazie al trattamento dei rifiuti elettronici, ma ha consentito di risparmiare 134.000.000 kWh di energia elettrica che sarebbero stati necessari per ottenere lo stesso quantitativo di queste materie.

Al rapporto risulta che le regioni più virtuose nel 2012 sono state Lombardia, Veneto e Sicilia.
Si tratta di ottimi risultati che possono tuttavia essere migliorati con l’impegno costante di tutti noi!

Rispettare l’ambiente è importante per garantire un futuro migliore alle generazioni future e il contributo di ogni singola persona può fare la differenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.