skyfarm

Skyfarm è un progetto futuristico che permetterà di creare un orto urbano

Skyfarm è un nuovo progetto futuristico che ci permetterà di creare un orto urbano pur non possedendo terreni, sfruttando così lo spazio verticale in cui viviamo e sperimentando l’auto-produzione di cibo.

Progetto SkyfarmLo ha annunciato Manuel Dreesmann, giovane designer tedesco, che con il suo progetto di orto sospeso propone la possibilità di coltivare in casa ortaggi ed erbe aromatiche utilizzando semi-sfere fissate sui tetti dei nostri balconi.
Con il sistema Skyfarm avremo sempre verdure fresche, che saranno così racchiuse in “bolle” trasparenti contenenti i nutrienti necessari al loro sviluppo. Basterà tirare una cordicella a cui le sfere sono collegate per seguirne la crescita e scegliere quale gustare attraverso le apposite etichette che le contraddistinguono.

Insomma, ricordate il vecchio cestino fiorito che le nostre nonne calavano da un piano all’atro? Dalla sua evoluzione nasce questo progetto, per far si che, anche negli spazi più ristretti delle case e nei balconi di città, si possa sperimentare un auto-sostentamento per nutrirsi, riducendo così le distanze e l’inquinamento che deriva dai trasporti delle merci deperibili.
Quest’idea, inoltre, eliminerebbe il problema delle sostanze nocive e degli insetti dannosi… insomma, quasi meglio di un orto tradizionale!

A noi di Teleperformance, che crediamo fermamente nell’importanza della salvaguardia dell’ambiente, l’idea piace molto… e voi cosa ne pensate?

3 commenti su “Skyfarm è un progetto futuristico che permetterà di creare un orto urbano”

  1. ciao a tutti,
    nonostante i buoni propositi, come verrà impostato il progetto?
    è attuabile?
    su quale sede?
    quante “bolle” sono pensate a prrsona?
    cosa ne faremo con il raccolto?
    non sarebbe meglio mettere magari dei fiori o comunque piante verdi che producono ossigeno e bruciano CO2 per rendere più resiprabile la nostra aria?
    baci a tutti 😀

    1. Ciao Avaya, il progetto è di Manuel Dreesmann, un famoso designer di arte moderna e l’esperimento Sky farm punta, ovviamente, principalmente all’aspetto estetico. Da ciò che si evince dalla rete, il giovane artista tedesco propone l’orto innovativo non solo come provocazione futuristica, ma spiega quali sono i suoi vantaggi: guadagnare lo spazio, ridurre le distanze e l’inquinamento che deriva dalle merci deperibili con l’auto-produzione, mettere “al sicuro” gli ortaggi da insetti e sostanze nocive.

      Il progetto può essere sviluppato in ogni ambiente; verificare l’attuabilità sta a noi, se ne hai la possibilità prova anche tu a fare l’orto sospeso e tienici aggiornati sull’andamento.
      PS: anche quella dei fiori e delle piante verdi, note per depurare l’aria degli ambienti chiusi, è un’idea che ci piace molto!

      Ciao e buona navigazione
      La Redazione Web di Teleperformance Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.