Spam e truffe sfruttano la guerra in Ucraina

Bitdefender Labs contro spam e truffe

Il 4 marzo, Bitdefender Labs ha condiviso una ricerca in cui mostrava la diffusione di campagne di truffe e spam che sfruttano il conflitto militare in Ucraina. In questo modo, gli hacker cercano di installare i RAT (Remote Access Trojan) Agent Tesla e Remcos sui computer degli utenti.

Invece, con le truffe legate alla beneficenza, i criminali raccolgono denaro spacciandosi per il governo ucraino e per enti che offrono aiuti umanitari come UNICEF.

Malware Agent Tesla

La prima campagna spam ha colpito le aziende del settore manifatturiero. I criminali informatici chiedono ai destinatari di compilare un sondaggio riguardante i loro piani di backup in risposta alla guerra in Ucraina.

L’apertura dell’allegato .zip “REQ Supplier Survey” infetta in realtà il dispositivo con Agent Tesla, un noto Malware-as-a-Service (MaaS) RAT che ruba dati sensibili come credenziali di accesso, sequenze di tasti e dati degli appunti.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.