“Twitter sarà un luogo sempre più sano. E vi spieghiamo perché”

Creare una piattaforma libera da abusi, contenuti offensivi, spam e altri elementi che potessero distrarre dalle conversazioni in corso. Con questo obiettivo lo scorso anno Twitter ha lanciato una serie di iniziative che hanno prodotto – si legge in un comunicato – alcuni risultati positivi: “Il 38% dei contenuti offensivi sulla piattaforma è stato ripreso proattivamente dal team di Twitter invece che affidarsi solo alle segnalazioni da parte degli utenti. Sono stati ridotti del 16% gli abusi da parte dei profili non seguiti da chi segnala gli abusi stessi. Sono stati sospesi 100.000 account per aver creato un nuovo profilo a seguito di una sospensione da gennaio a marzo 2019, un incremento del 45% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”.

Ma non solo. Twitter rivendica un “incremento del 60% nel rispondere alle richieste, grazie al nuovo processo in-app appeal”, così come, rispetto allo scorso anno, “un aumento del 3% di account sospesi nel giro di 24 ore a seguito di una segnalazione” e, grazie a un nuovo processo di reporting, “si è visto un incremento di 2,5 volte nella rimozione di informazioni private”.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.