Volete la privacy? Perché non basta proteggere l’identità digitale

Nell’era digitale abbiamo protetto la privacy, ma solo quella individuale, legata alla nostra identità. Ora dobbiamo lasciar andare la vecchia idea di identità e la vecchia idea di protezione della privacy che hanno dominato finora se non vogliamo ritrovarci tra qualche anno impreparati, come siamo oggi, di fronte a uno strapotere delle aziende digitali – che gestiscono dati e identità online–che gli Stati iniziano a capire solo ora. La trasformazione è profonda e ci coinvolge tutti.

Fonte il Sole 24 Ore 9 giugno 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.