WhatsApp e Telegram: privacy a rischio con l’invio di foto e file multimediali

I FILE multimediali inviati con WhatsApp e Telegram potrebbero essere manipolati. A lanciare l’allarme sicurezza per la versione Android delle app di messaggistica è la società informatica Symantec che avvisa come, nonostante i tentativi di aggiornare la crittografia da parte di entrambe i servizi, la privacy degli utenti non sia del tutto al riparo.

Il rischio è legato alla scelta di salvare i file ricevuti (foto e video) in una memoria esterna come impostazione predefinita per chi utilizza WhatsApp su dispositivi Android. Nel caso di Telegram, invece, questo accade quando è attiva la funzione “Salva in galleria”. Per proteggere i propri file dovrebbe essere sufficiente modificare le impostazioni per l’archiviazione multimediale, disattivando ”visibilità dei media” su WhatsApp e ”Salva in galleria” su Telegram.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.