Coronavirus: foto in compagnia, lotta alle bufale, informazioni garantite. Come Instagram sta gestendo l’emergenza

INSTAGRAM è senza dubbio uno dei “luoghi” centrali di questo periodo di quarantena, non solo in Italia ovviamente. È lo spazio, virtuale o reale non fa ormai più troppa differenza, delle dirette più informali, da quelle delle persone comuni a quelle delle superstar e il posto in cui riversiamo – fra post e storie – le nostre nostalgie di vacanze, outfit, eventi o ricordi di appena qualche settimana fa. E ovviamente può essere anche una buona o cattiva fonte d’informazione, a seconda dell’uso che se ne fa e dei personaggi che si sceglie di seguire.

Per continuare a lavorare su questo fronte la piattaforma ha appena lanciato nuovi strumenti per mantenere le persone ben informate ma farle anche sentire al sicuro e supportate.

Continuando a perseguire quell’idea di Instagram come “social sicuro” che contraddistingue da sempre, con tutti i problemi del caso, la filosofia della piattaforma guidata dal 37enne Adam Mosseri, braccio destro di Mark Zuckerberg e per anni responsabile della newsfeed di Facebook.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.