Crescono le donazioni via mobile

Tramontano gli sms solidali, avanza il mobile. I comportamenti nelle donazioni scontano però l’arretratezza storica sul digitale: gli italiani donano a più associazioni (in media tre) e lo fanno principalmente (al 44%) con denaro contante e resta in auge il classico bollettino (14%), secondo i dati di Donare 3.0 presentati oggi a Milano. La novità dell’indagine di quest’anno – condotta da Doxa per Rete del Dono e PayPal – è però l’ascesa dell’online che, per la prima volta, diventa la seconda modalità prescelta, dopo il calo dell’sms al 16% nel 2017 (dal 24% dell’anno precedente). Il crowdfunding passa dal 15% al 18%.

“L’sms è sceso nel 2017 non solo per l’assenza di eventi particolarmente drammatici, di vere e proprie emergenze – commenta Valeria Vitali, fondatrice di Rete del Dono – ma è anche frutto di una evoluzione che porta a scegliere modalità di donazioni più continuative e che coinvolgono in prima persona chi dona, non solo dal punto di vista emotivo. Le stesse organizzazioni ne sono diventate più consapevoli”.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.