Cybersecurity: ecco quanto costa a un’azienda italiana la violazione dei dati

Un impatto pesantissimo. Ogni violazione di dati sulle organizzazioni, costa in media all’azienda impattata 3,86 milioni di dollari a livello globale e 2,90 milioni di euro in Italia. Sono i numeri del Cost of a Data Breach 2020, un report condotto da Ponemon Institute per conto di IBM Security. Uno studio che mette in luce come la sicurezza informatica sia ormai da tempo un aspetto di assoluta importanza all’interno di ogni business.
L’analisi approfondita delle violazioni di dati subite da oltre 500 organizzazioni in tutto il mondo, di cui 21 italiane, rivela che la violazione dei dati dei dipendenti è quella più gravosa e che l’80% di questi attacchi ha portato all’esposizione di informazioni di identificazione personale (Personal Identifiable Information, PII) dei clienti, causando costi ingenti per le aziende. Scendendo più nel dettaglio, si scopre che se da un lato le tecnologie forti e mature hanno reso le organizzazioni sempre più resilienti, l’accesso ai dati sensibili attraverso il lavoro a distanza e le operazioni commerciali basate sul cloud, uniti alla mancanza di una adeguata formazione, hanno reso le organizzazioni più vulnerabili.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.