Il nuovo pulsante Fai circolare di Facebook nasconde una strategia

Ogni nuova funzionalità, come il nuovo pulsante Fai circolare di Facebook, nasconde una strategia che i programmatori dei Social Media hanno studiato, provato e deciso di implementare.

facebook sostituisce il condividiCome avrete potuto notare da oggi il tanto famoso ed apprezzato “condividi” non esiste più, è stato sostituito; troverete quindi una nuova voce accanto ai classici “mi piace” e “commenta”, proprio sotto ad ogni item che viene pubblicato. La nuova funzionalità “Fai circolare” non ha avuto un esordio positivo: per prima cosa in lingua italiana non suona bene e non è accattivante, poi tutti ci siamo chiesti cosa fosse, perchè non si capisce la differenza con il “condividi”.

Effettivamente mettere in circolo un’immagine, un video o una frase è una condivisione.

Ma ciò che ci ha incuriosito è che, facendo un piccolo sondaggio tra colleghi, amici e parenti, abbiamo notato che non tutti hanno questa nuova funzionalità! Alcuni accanto ai sempreverdi “mi piace” e “commenta” hanno trovato “divulga“, “ripubblica” e “pubblica tu“.

Ma perchè?

Non ci è concesso saperlo, ma non ci arrendiamo e cercheremo di capire cosa accade. Sicuramente il “pubblica tu” sembra destinato all’uso di chi gestisce community e pagine fan, ma gli altri? Chi si connette al proprio account del Social Media tramite smartphone non ha notato nessuna differenza rispetto ai giorni passati; la novità esclude la versione mobile.

Sicuramente non è un caso che qualche utente abbia voci diverse, seppur tutte sembrano avere le stesse funzioni, i programmatori di Mark Zuckerberg hanno sempre qualche asso nella manica. Ogni modifica viene studiata, proposta, discussa e provata in remoto prima di essere resa pubblica; dietro c’è una spesa di denaro importante…e va calcolato che la novità non sempre può essere gradita agli utenti.

Da alcune indiscrezioni sembra che gli uomini di Facebook abbiano già pronto un algoritmo capace di riconoscere automaticamente il tipo di contenuto pubblicato e far variare il pulsante mostrato in base a questo.

Per saperne di più, continuate a leggere il blog di Teleperformance Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.