Su quale canale social investire

L’era 2.0 si differenzia per la velocità in cui tutto avviene, i cambiamenti sono in tempo reale e così le strategie dei manager delle aziende che devono decidere su quale canale social investire.

online marketingPinterest, Instagram, Facebook, Google Plus o Twitter, chi darà valore aggiunto al marketing o alla customer care del brand per il quale lavori?

La risposta è complicata, vanno esaminati tanti fattori, ma non è detto che tutte le piattaforme facciano al tuo caso; devi trovare quella che più si sposa con la tua attività e con i tuoi clienti o prospect.

Molte aziende italiane stanno sviluppando marketing su Instagram, piattaforma che è in crescita sotto tutti i fronti: da Gennaio 2014 a Luglio 2014 gli utenti sono aumentati di circa 1 milione, così come il tempo medio di percorrenza degli utilizzatori chè ha sfiorato il 61% in più!

Questo canale social inizia a fare la differenza ed a far concorrenza ai più famosi e diffusi come Pinterest, G+ ed anche Twitter, ma è sempre Facebook il Social Network che sembra riscuotere più successo. Così si evince anche da un report di LiveXtension, l’agenzia di comunicazione digitale di Digital Magics. Il prodotto di Mark Zuckerberg è in un  momento di calo di iscritti, un milione di utenti attivi negli ultimi 7 mesi, ma rimane in vetta alla classifica; perchè?

Perchè non conta il numero di profili registrati ed attivi, ma il numero delle interazioni e del tempo trascorso dagli utenti; come per una pagina aziendale conta più l‘engagement che tanti follower che non partecipano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.