Chrome cambia pelle: più scorciatoie e meno spigoli

COMPIUTI 10 anni, il browser Chrome festeggia con una nuova versione tutta orientata al “material design” a cui da tempo tutti gli ambienti di Big G, a partire da Android che in questo senso farà un ulteriore salto con il Pie in arrivo nei prossimi giorni, si stanno convertendo. D’altronde è il programma più usato al mondo per la navigazione – la quota è di circa il 60%, seguono il vecchio Explorer con l’11% e Firefox col 10% che alla fine del 2009 era al 39%  – e non si poteva attendere oltre per lanciare un aggiornamento di quelli definiti nel gergo “milestone”, cioè estremamente significativi.

Chrome sta cambiando sia in versione desktop che su Android e iOS. Le app si aggiornano come ogni altra applicazione, anche la versione desktop dovrebbe andare da sola e chiedere un riavvio. Così non fosse, basta andare sulla voce “Chrome” in alto a sinistra, cliccare su “Informazioni su Google Chrome”, verificare la versione ed eventualmente lanciare l’aggiornamento alla versione 69.0.3497.81. Vediamo quali sono le principali novità.

Dal punto di vista grafico, lo dicevamo, è tutto più in linea con il design della Gsuite e degli altri prodotti di Mountain View. Addio angoli, trapezi e spigoli, tutto è stondato e in qualche modo più dolce.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.