Cybersicurezza, dal cryptojacking ai rischi per la privacy: cosa ci aspetta nel 2019

Sicurezza informatica, quali saranno le tendenze per il 2019? I rischi che tutti, dall’utente meno smaliziato alle grandi organizzazioni, rischiamo in termini di integrità dei dati e delle risorse finanziarie ma anche gli sviluppi positivi che potrebbero arrivare in questo ambito? Dal cryptojacking all’automazione e all’apprendimento automatico per il social engineering fino alle leggi internazionali che imiteranno il Regolamento generale europeo per la protezione per la privacy (Gdpr). I ricercatori di Eset, il principale produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione Europea, li hanno inseriti nel loro rapporto “Cybersecurity trends 2019: privacy and intrusion in the global village”. Ecco quali sono.

Il cryptomining continua a crescere

Nell’ultimo anno il “mining” di criptovaluta, cioè la produzione di monete digitali tramite potenti poli informatici, ha superato il ransomware (i riscatti per “sequestro” dei contenuti dei dispositivi) in termini di attenzione dei media. Il cryptojacking, il processo tramite il quale un dispositivo viene illegalmente sfruttato dai criminali, non mostra alcun segno di rallentamento.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.