Dal 1/o settembre etichette energetiche a lettere anche per le lampade

Dal 1 settembre verranno applicate anche alle sorgenti luminose le nuove etichette energetiche a lettere e colori della Ue, già in vigore dal 1 marzo per lavastoviglie, lavatrici e lavasciuga biancheria, frigoriferi e congelatori, display elettronici e apparecchi per la refrigerazione. A ricordarlo è Selectra, il servizio gratuito che confronta e attiva le tariffe di luce, gas e internet.

Tra le maggiori novità della nuova etichetta c’è una classificazione più semplice, con la scala di 7 classi di efficienza energetica – colorata da verde a rosso – da A (migliore) a G (peggiore). Addio quindi alle classi supplementari caratterizzate dal segno +, che rischiavano di creare confusione.

Le nuove etichette delle sorgenti luminose evidenziano il consumo di energia in kWh se accese per 1.000 ore. Viene introdotto un QR code che permetterà di conoscere informazioni supplementari sul prodotto.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.