Facebook cambia: ci dirà come raccoglie e usa i nostri dati (a proposito di GDPR)

È ufficiale: Facebook permetterà agli utenti di gestire i propri dati grazie ad un nuovo centro di controllo che raccoglie tutti gli strumenti per tutelare la propria privacy sul social network.

Grazie a questo centro di controllo sarà più semplice gestire le impostazioni sulla privacy. Non è una cosa da poco dato anche il fatto che una delle critiche che Facebook si è sentito rivolgere più spesso è proprio la difficoltà per gli utenti di definire le regole di presenza all’interno della piattaforma: chi può vedere i propri contenuti, le proprie reazioni, come gestire i tag, e via dicendo.

Sappiamo tutti molto bene quanto il tema della privacy sia scottante, soprattutto negli ultimi anni. Non è infatti un caso che manchi poco all’entrata in vigore della General Data Protection Regulation voluta dall’Unione Europea, ovvero il primo vero sforzo legislativo di revisione delle regole sulla privacy dei dati personali da quando è nato Internet.

Ma procediamo con ordine: perché Facebook ha deciso di fare questa mossa? E cosa cambierà concretamente?

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.