I rischi di attacchi informatici per i lavoratori in smart working

Da almeno un decennio le organizzazioni di tutto il mondo vivono nel terrore che un improvvido “clic” di un proprio collaboratore metta in ginocchio il sistema informatico. Un’ansia che si è accresciuta con il ricorso massiccio allo smart working determinato dall’attuale pandemia, ma è questo l’unico scenario possibile?

Più volte ho affrontato il tema della scomparsa del perimetro da proteggere, per cui le aziende si trovano nel dovere gestire la sicurezza di dispositivi e sistemi che si trovano dispersi in giro per il mondo. Allo stesso modo mi sono occupato del concetto di multilateralità della sicurezza, per cui essa rappresenta un tema che riguarda tutti i soggetti che ruotano attorno all’organizzazione. In questo contesto generale, la futura e prevedibile adozione in modo permanente di forme di “lavoro agile” aggiunge un nuovo scenario.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.