Le prossime settimane per tp italia e per noi tutti: Gianluca Bilancioni

Gianluca HR Director

Non so quando torneremo a viaggiare,

a partecipare a concerti e ad eventi sportivi,

a vivere il piacere della tavola in compagnia,

ad abbracciarci e baciarci …

non so quando potremo parlare di normalità …

il distanziamento sociale ormai fa parte delle nostre vite ,

le ha stravolte, capovolte, cambiate, contagiate di paura…

ma per fortuna la vita trova sempre una via e a noi toccherà ancora una volta viverla insieme adattandoci e facendola nostra.

Avremo imparato qualcosa da questi mesi di lockdown?

Avremo restituito valore, dignità e importanza a ciò che nella vita conta davvero?

Ci vorrebbe la sfera di cristallo per anticipare eventi e trovare le giuste risposte; al momento non siamo artefici del nostro destino, il quadro è estremamente dinamico e la pandemia, purtroppo, ancora non è stata sconfitta.

Per fortuna abbiamo anche certezze, vettori fondamentali per proiettare tutti noi nel futuro che è già presente, quel futuro che vogliamo colorare di serenità sotto tanti aspetti.

• La tutela della salute e della sicurezza delle persone come priorità in sede e a casa

• La nostra forza digitale di 1800 workstations in Waha

• La nostra professionalità mai venuta meno nemmeno in giorni difficili e dolorosi

• La nostra capacità di non crollare anche se lo Tsunami è alle porte

• Il nostro know-how salvadanaio imprescindibile di creatività, idee e vision.

• Il nostro voler essere attori protagonisti ma sempre nel rispetto delle regole e del concetto di Persona

Cosa accadrà nei prossimi mesi?

Che farà TPITALIA?

Come sta ripensando piani e organizzazione?

Quando e come si ritornerà in sede?

Domande come questa ormai mi arrivano quotidianamente e tanti di voi le hanno pure poste nella survey di qualche settimana fa dimostrando ancora una volta, laddove fosse necessario, quanto si tenga a questa fantastica azienda.

Avete risposto in più di 1300 e ci avete raccontato la vostra preoccupazione e la vostra paura sulle conseguenze post-covid19; ci avete parlato del timore di restare isolati con comunicazioni sempre più difficili tra colleghi,

ci avete da colleghe ancora una volta spiegato i disagi e i sacrifici dell’ essere mamma lavoratrice, ci avete aperto le porte delle vostre case parlando di figli e didattica a distanza, di disagi, di vantaggi per mancati spostamenti, di problemi connessione, di nuova organizzazione di vita e lavoro…

ci avete tutti emozionato con attestati di fiducia e di gratitudine per le scelte fatte sin dagli inizi di marzo a partire dal nostro protocollo sanitario

Oggi l’80% dei Teleperformers vorrebbe continuare in modalità Waha magari con qualche sporadica presenza in sede per allineamenti e saluto tra colleghi;

sarà fattibile?

Al momento stiamo soltanto ipotizzando scenari da rientro con la consapevolezza che, oggi, è ipotesi lontana ma non per questo da sottovalutare nella nostra capacità di prevederne effetti garantendo sempre continuità di business.

Siamo diventati una forza digitale in modalità Waha e ad inizio anno non lo avremmo mai pensato.

Ora proviamo a costruire opportunità per garantirci sopravvivenza e futuro.

Un futuro che dobbiamo aggredire con energia, originalità, conoscenza e farlo nostro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.