Perché acquistare (finti) fan su Facebook è una pessima idea

Purtroppo lì fuori c’è ancora chi crede non solo che il numero di fan sia importantissimo, un vero e proprio indicatore di performance, ma anche sedicenti professionisti del Social Media Marketing che consigliano ai propri clienti di comprare fan un tanto al chilo.

Non parlo di “acquistare” fan tramite campagne di Facebook Advertising (che se ben fatte, se è ben chiaro il valore di questi dati ed inserite in un buon Facebook Marketing Mix, hanno decisamente il loro perché), ma di un vero e proprio acquisto di centinaia, migliaia, decine di migliaia di fan corrispondenti a persone più o meno reali (spesso bot), servizio offerto da varie piattaforme, estere ed italiane, per poche decine o centinaia di euro.

Perché sembra un’idea fantastica.

Perché se parti con 200 fan non sei nessuno, ma immaginati chi va sulla tua pagina e vede subito che 40.000 persone ti amano, non è la stessa cosa, no?! Venderai a-p-a-c-c-h-i!

Veri e propri geni del Growth Hacking.

E credimi, non è un problema etico, ma un vero e proprio problema strategico, che rischia di minare per mesi e anche anni non solo la credibilità del tuo brand (eh sì, ci sono strumenti che permettono di vedere la nazionalità dei fan della tua pagina), ma anche le performance pagina stessa, e quindi dell’azienda stessa, su Facebook.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.