Il lato social di Expo Milano 2015

L’EXPO Milano 2015, un evento che già aveva conquistato il mondo prima di iniziare, è sviluppato per attrarre e stupire gli utenti dei Social Media.

expo 2015 milanoDa un primo sguardo, il sito ufficiale mostra già il lato social della manifestazione, nell’header sono presenti i bottoni delle varie piattaforme sulle quali si appoggiano gli account ufficiali dell’Expo: Facebook, Twitter, Youtube, Linkedin, Pinterest ed Instagram.

L’Esposizione Universale – World Exposition Milano 2015, Italy – è improntata sul tema dell’alimentazione e ne tratta tutti gli aspetti, dall’educazione alimentare alle carenze di cibo che affliggono diverse zone del Pianeta, passando per i prodotti OGM – organismi geneticamente modificati -. Gli argomenti, i relatori, gli eventi correlati e gli spettacoli di intrattenimento non saranno fruibili solo da chi sarà presente fisicamente, ma anche da chi vorrà usufruire della tecnologia e dello “sharing” altrui; il comitato organizzatore, gli Enti Pubblici (Camera di Commercio di Milano, Governo Italiano, Comune, Regione, Provincia), gli sponsor, gli organi di stampa, le aziende coinvolte, tutti avranno la possibilità di condividere in rete e raggiungere più persone possibile.

Il “posting” non sarà limitato ad organi ufficiali, brand ed addetti ai lavori, quanto invece alla portata di tutti i presenti; anche i privati cittadini che, acquistato il ticket, avranno la possibilità di essere spettatori e protagonisti allo stesso tempo, tramite le interazioni sui Social Network attraverso i propri device mobile.

Siamo nell’era digitale ed ognuno di noi ha il piacere di coinvolgere amici e conoscenti, di far loro come da reporter, di pubblicare quindi un video, una foto, un commento e magari creare un post che possa essere “di successo”, con molte interazioni.

Tutto ciò è andato già oltre le aspettative, perchè l’Expo 2015 era già sulla bocca di tutti prima del suo inizio e sui social media è stato un trend portante già dal primo weekend di vita con circa 600mila post inerenti!

Gli elementi più riportati e commentati sono stati la versione dell’Inno di Mameli rivisitata in “siam pronti alla vita”, il discorso del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, la cerimonia di inaugurazione, la solidarietà verso il Nepal, Nazione che ha uno stand, colpita dal terremoto ed il corteo dei contestatori e le frecce tricolori.

I fan degli account ufficiali hanno raggiunto numeri elevatissimi in poco tempo e sono destinati a crescere:

  • Facebook oltre 1,5 milioni fan
  • Twitter circa 505mila folower
  • Youtube più di 12mila iscritti
  • Linkedin oltre i 46mila follower
  • Pinterest quasi 12mila fan
  • Instagram 123mila seguaci.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.