Aumenta il rischio di phishing su internet

Secondo una nuova analisi di Kaspersky Security Network, è in aumento su internet il rischio di phishing.

Le truffe telematiche per rubare dati sensibili agli utenti sono in aumento su siti web che hanno un grande bacino di utenti come Facebook, Twitter, Yahoo, Amazon, PayPal, Microsoft e Google.

Dalla ricerca risulta che gli attacchi provengono principalmente dagli Stati Uniti e colpiscono soprattutto USA, Russia e India. L’italia è all’ottavo posto della classifica.

L’obiettivo principale degli hacker sono i servizi di online banking e l’e-commerce i cui dati sensibili vengono rubati tramite attacchi a motori di ricerca, social network o servizi di email dai quali si possono ottenere informazioni relative ai dati personali.

E’ importante quindi prestare molta attenzione ai siti web e ai link falsi che vengono inviati via mail o pubblicati sui canali social.

Di solito gli hacker creano una copia di un sito web che offre servizi bancari o di shopping online: in questo modo rubano i dati di accesso degli account e dei conti che vengono poi venduti al mercato nero.

Nonostante la crescita degli attacchi di phishing, è tuttavia possibile proteggersi installando dei programmi di sicurezza che aiutano a proteggere anche gli utenti più inesperti durante le operazioni finanziarie online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.