Boschi aumentati di 587mila ettari, via 290 milioni di tonnellate di anidride carbonica

In 10 anni la superficie boschiva italiana è aumentata di circa 587mila ettari per complessivi 11 milioni di ettari. Questo consente di assorbire 290 milioni di tonnellate di Co2 in più. Sono i dati dell’Inventario nazionale delle foreste e dei serbatoi forestali di carbonio realizzato dall’Arma dei carabinieri e dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria.

I boschi, calcola l’inventario, coprono il 36,7% del territorio nazionale, i metri cubi di biomassa espressi in valori per ettaro sono passati da 144,9 a 165,4 metri cubi. Importanti i dati sulla quantità di Co2 sottratta all’atmosfera, che passa da1.798 milioni di tonnellate a quota 2.088 milioni corrispondente a 569 milioni di tonnellate di carbonio organico trattenuto nella biomassa e nel legno morto.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.