Cybersicurezza: quintuplicati gli attacchi alle istituzioni italiane

Bisogna moltiplicare per cinque. O almeno questo sostiene il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), la nostra intelligence, in fatto di attacchi informatici. Nel 2018 sono più che quintuplicati rispetto al 2017 le azioni contro istituzioni e aziende del nostro Paese. Hanno riguardato prevalentemente i sistemi informatici di amministrazioni pubbliche centrali e locali (72%) con un sensibile aumento di attacchi contro le reti ministeriali. “Si tratta per lo più, circa il 61%, di attacchi attribuibili alla galassia cosiddetta hacktivista, gli hacker attivisti, tra i quali Anonymous Italia, LtùzSec ITA ed AntiSec ITA”, fa sapere l’intelligence.

Si sono mantenuti pressoché invariati gli attacchi che vengono da altri Stati (20%) come i tentativi di intrusione informatica di gruppi terroristici (5%). Ma a preoccupare è l’innalzamento nella qualità e nella complessità di alcune cyber minacce al pari della usuale scarsa consapevolezza delle vittime. E fra queste, non di rado, ci sono figure di primo piano delle istituzioni o del settore privato che magari aprono inavvertitamente il link di una mail sospetta senza nemmeno rendersi consto di quel che stanno facendo.  

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.