Diego Pisa commenta gli ottimi risultati dell’E.Sat

Diego Pisa, CEO di Teleperformance Italia, ha commentato gli ottimi risultati dell’E.Sat – Employee Satisfaction – con un messaggio diretto al personale dell’Azienda.

Diego Pisa CEO Teleperformance ItaliaL’E.Sat è un’indagine condotta in tutte le filiali del Gruppo TP dal 2008 per verificare, attraverso il livello di soddisfazione, lo stato di benessere del nostro personale e quali sono i temi su cui investire per il futuro. Il processo, che vede coinvolti i colleghi dell’Area Internal Communication, uniforme in tutte le sedi Teleperformance, dura un anno e prevede, a seguito delle analisi dei dati, un action plan. I risultati non sono numeri, ma spunti per mantenere elevato o migliorare il clima aziendale. E’ noto che l’Azienda che vuole soddisfare i propri committenti deve puntare prima a soddisfare il proprio personale. L’E.Sat consente un ascolto costante e puntuale dei dipendenti, chiamati ad esprimere il proprio grado di soddisfazione sull’organizzazione, sugli strumenti di lavoro a loro disposizione, sui principali processi aziendali e sul coinvolgimento.

“Ho sempre considerato la survey come un’opportunità per poter ascoltare, condividere, segnalare…e crescere Insieme.

Il parere di ognuno di voi è quindi fondamentale per poter definire le strategie di sviluppo.

Nelle scorse settimane sono stati diffusi i risultati dei questionari compilati a Maggio e alla lettura e all’analisi di questi dati ho personalmente dedicato molte ore.

Innanzitutto GRAZIE ai 2.051 colleghi che hanno dedicato qualche minuto alle domande del questionario.

Il tasso di risposta (il 61% di voi) che abbiamo ottenuto questo anno è in linea con la media del gruppo Teleperformance, ma uno dei più alti registrati da sempre nelle nostre survey.

È aumentata la percentuale di quanti con alta probabilità consiglierebbero la nostra società all’esterno a testimonianza che, nonostante ci sia tanto da fare, il nostro grado di soddisfazione generale aumenta.

In generale siamo cresciuti nel modo di comunicare internamente, nell’efficacia del reclutamento e formazione, e nelle relazioni all’interno dell’azienda grazie anche ad una nostra maggiore predisposizione all’ascolto ed alla condivisione.

Gli aspetti che, pur non essendo critici, ci avete segnalato come importanti da monitorare e migliorare sono equilibrio tra vita privata e lavoro, i carichi di lavoro, processi di valutazione e dotazioni delle strutture fanno già parte del nostro prossimo action plan…

Sono punti sui quali lavoreremo attribuendo le giuste priorità: siamo un’azienda che perde milioni ogni anno e quindi occorre mettere in fila le azioni in modo da tutelare prima di tutto l’occupazione.

A presto

Diego Pisa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.