Google Drive, rischio malware tramite i file condivisi

I file condivisi su Google Drive potrebbero non essere così sicuri. Secondo l’esperto informatico A. Nikoci una falla di sistema potrebbe indurre gli utenti inconsapevoli a scaricare malware tramite un aggiornamento.

Una ‘falla’ nella funzione delle gestione delle versioni, ha spiegato Nikoci a The Hacker News, può consentire lo scambio di file con il codice malevolo in virtù del fatto che Google non verifica se un file è dello stesso tipo o non applica la stessa estensione. E poiché l’antprima di un file non suggerisce alcuna modifica, l’utente potrebbe non sapere che si tratta di un malware finché non installa il file. La procedura è illustrata in un video che mostra come avviene l’hacking.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.