“Io so tutto di te”. L’ultima truffa su Instagram che spopola fra gli adolescenti

“Io.so.tutto_”. O ancora: “Io.so.tutto.di.te”, “io_so_tutto_di_tutti”, “io_so_chi_siete”. Con interessanti varianti locali, da io “iosotuttopescara” a “iosotuttomanfredonia”, e alcuni incerti: “io.so.un.po.tutto” e “io.so.quasi.tutto”. L’ultima tendenza su Instagram, social network frequentano in Italia da oltre 14 milioni di persone, è un’ondata di account con nomi simili e che offrono la stessa cosa. Stiamo parlando di centinaia di account che nascono e muoiono velocemente e agiscono secondo uno schema unico: promettono di svelare segreti che solo noi conosciamo e pubblicano foto di conversazioni per dare un assaggio di quel che potrebbero raccontare di noi: “Hai 17 anni, hai una cotta per una ragazza, iniziale A, abiti da 5 anni in Italia” recita Io.so.tutto_, dall’alto dei suoi 173mila follower, lasciando sbigottito il presunto interlocutore.

 

Tradimenti, avventure, dolori, amori, nulla sarebbe al sicuro. Per vedersi recapitato il messaggio bisogna, invariabilmente, fare quattro cose: “seguici” per cominciare; “citaci in una storia” (una tipologia di post di Instagram, ndr); scrivere “dimmi” in un messaggio diretto e poi “aspetta la nostra risposta”. Come in una sorta di catene di Sant’Antonio questi account creano un’aspettativa e si fanno largo in apparenza con il passaparola. Con meccanismi di rilancio, “a 100mila follower risponderemo a tutti” o di attesa: “Stasera rispondo ad altri 50”. O perfino di esclusione: “Ho risposto a 100 fan ma a te no”.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.