Ritorno alla normalità o nuova normalità? Cosa ci riserva il futuro di Daniel Julien

Daniel Julien

A novembre 2019, è stato rilevato il primo caso di #COVID19. Oggi, dopo sette mesi, l’epidemia ha rimodellato il mondo.
Ogni grande catastrofe nella storia dell’umanità, che si tratti delle guerre mondiali o di altre pandemie o recessioni globali, ha spinto l’umanità in una nuova era. Lo stesso oggi. Potremmo ricordare dolorosamente le nostre vite pre-COVID19, ma l’assenza di un vaccino e la paura di nuove ondate di pandemiche ci hanno costretto ad accettare la nuova normalità e cambiare in modo permanente il nostro modo di lavorare, socializzare, adorare e giocare.

Non si può guardare indietro, ma cosa immaginare per il futuro?

Dal lavoro in remoto per garantire la continuità aziendale e per proteggere i dipendenti dal contagio, fino alle consegne di robot che facilitano la consegna senza contatto e a prova di virus, ci sono diversi casi di come COVID19 ha accelerato la prossima rivoluzione industriale. Telesalute e assistenza virtuale sono già ampiamente adottati e potrebbero presto diventare la norma. Nel frattempo, l’istruzione online è ora un formato accettato in tutte le scuole. La tecnologia digitale ha dimostrato di aiutarci a semplificarci la vita in questi tempi difficili e continuerà senza dubbio a supportarci dopo COVID19.

Mentre il mondo analogico scende in crisi, l’innovazione sorgerà dalle ceneri di questa pandemia come una fenice. Nel mondo post-COVID19, la tecnologia digitale sarà essenziale per la nostra sopravvivenza e sarà onnipresente.

Il futuro è Innovazione
Le avversità producono innovazione e l’attuale evento del cigno nero non fa eccezione.. È affascinante vedere con che velocità alcune aziende hanno innovato i loro processi e le pratiche delle persone per adattarsi al nuovo mondo. Ma sostenere questa performance collegherà i punti dalla sopravvivenza alla prosperità nel mondo post-COVID19 e l’innovazione sarà la luce che ci condurrà in questi tempi bui.

Il futuro è Agilità
Ogni organizzazione, sia su grande, media o piccola scala, ha un piano di continuità aziendale. Ma nessun piano di continuità aziendale era stato preparato per una pandemia che avrebbe potuto fermare il mondo, imporre blocchi globali per periodi incerti e minacciare la normalità. Le aziende con infrastrutture agili, prontezza tecnologica e persone pronte a trasformarsi a seconda delle esigenze della situazione guideranno la nuova economia.

COVID19 è solo una delle interruzioni che dovremo affrontare nella vita delle operazioni aziendali. È il primo di molti e sicuramente ci ha preparato, in una certa misura, per un futuro imprevisto.

Il nostro istinto di sopravvivenza deve prendere piede e dobbiamo incanalare la tigre interiore in noi: la sua agilità per adattarsi ad ogni situazione, la forza con cui colpisce e la versatilità con cui caccia la sua preda. Questo non è il momento di rimanere fermi e sperare che la tempesta passi. È tempo di prepararsi, affrontare la sfida e ruggire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.