Sempre più spesso si parla di RPA. ROBOTIC PROCESS AUTOMATION.

Ricordate quando si scriveva solo a macchina e non era possibile correggere gli errori?

Oppure quando si scattavano le foto in bianco e nero e valeva la regola del “buona la prima”?

O ancora quando il telefono era un grosso apparecchio fissato alla parete del corridoio di casa?

E i primi cellulari?

Non sono passati moltissimi anni da quando i nostri nonni e genitori utilizzavano queste tecnologie che, per l’epoca, erano davvero all’avanguardia. In poco tempo siamo passati ad un comodo documento di word dove è possibile modificare, cancellare ed evidenziare quante volte si vuole; la fotografia digitale permette di scattare infinite foto e di modificarne il colore a piacimento, lo smartphone sta comodo nel taschino.

Oggi abbiamo cellulari che sono veri e proprie banche dati con infinite funzionalità.

Abbiamo intelligenze artificiali nel campo medico, meteorologico, nella domotica, nella gestione della vita quotidiana con “assistenti virtuali domestici” che hanno semplificato le nostre vite.

E nelle aziende?

Sempre più spesso si parla di RPA. ROBOTIC PROCESS AUTOMATION.

RPA è un software o un “robot” programmato per inviare o estrarre informazioni da un luogo virtuale ad un altro.

L’RPA apporta vantaggi ai processi aziendali semplici eliminando i passaggi ripetitivi e manuali spesso demandati ad un team di collaboratori.

Per fare un esempio concreto, la RPA può in modo autonomo accedere ad un portale, scaricare un documento, inviarlo ad una cartella specifica per la revisione da parte di una persona specifica.

I flussi di lavoro e i processi impiegatizi possono essere facilmente automatizzati emulando l’interazione umana, risparmiando tempo e anche denaro.

RPA: quali sono i vantaggi.

  • Ridurre i costi complessivi e gestire le ridondanze.
  • Migliorare la velocità e la qualità nella gestione dei dati.
  • Facilitare la replica di attività e di processi in più sedi e dipartimenti aziendali.
  • Facilitare la sicurezza aziendale e la scalabilità.
  • Liberare tempo dello staff affinché possa svolgere attività strategiche di maggior valore.
  • Consentire ai dipendenti di essere più produttivi e soddisfatti.

Ogni giorno ognuno di noi è alle prese con attività ripetitive, poco funzionali, per nulla redditizie, ridondanti e ognuno di noi almeno una volta ha pensato come cambiare l’attivtà operativa, il processo, come renderlo più fruibile e veloce. Meno noioso.

È arrivato il momento di mettersi in gioco, di sfruttare la nostra esperienza pluriennale per provare ad adeguare azienda e lavoro a contesti sempre più evoluti e focalizzati su qualità ed eccellenza.

È arrivato il momento di suggerire un’idea vincente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.