Twitter, cade il muro dei 140 caratteri: i cinguettii potranno arrivare a 280

FINISCE ufficialmente l’epoca dei 140 caratteri su Twitter. Stavolta per davvero. Sono anni che lo si va ripetendo, raccontando piccoli cambiamenti marginali che hanno reso i cinguettii un po’ più larghi, per esempio evitando di conteggiare i contenuti multimediali, i link o le menzioni degli utenti con cui si conversa online. Adesso è partito un test che tanto test non sembra e che raddoppierà la lunghezza massima dei tweet: da 140 a 280 caratteri nella modalità espansa. Se il tweet supera la soglia di visibilità il resto della frase viene nascosto e lo si può visualizzare cliccandoci sopra, allargando cioè il contenuto.

“Riassumere i pensieri in un tweet, ci siamo passati tutti, è una fatica – spiegano da San Francisco – è bene sottolineare, però, che non è ovunque un problema. Ad esempio, quando una persona twitta in inglese o in italiano, si imbatte velocemente nel limite dei 140 caratteri e deve modificare il tweet in modo che si adatti perfettamente. Qualche volta, deve cancellare qualche parola che trasmette un significato o un’emozione importante, o non cinguettare affatto. Ma quando un ragazzo giapponese twitta nella sua lingua, non ha lo stesso problema: finisce di condividere il suo pensiero e ha ancora spazio a disposizione”.

Leggi l’articolo completo QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.